le fusa


Ossa: 

secondo gli esperti, le ossa guarirebbero ad una frequenza di 50 Hz, perfettamente compatibile con quella delle fusa del gatto;

Cuore e apparato cardiocircolatorio: 

le fusa del gatto sarebbero in grado di far rallentare il battito cardiaco e di abbassare la pressione sanguigna, prevenendo così il rischio di ictus, infarti e altre malattie cardiovascolari;

Polmoni: 

l’effetto rilassante delle fusa agirebbe di conseguenza anche sul respiro, abbassandone la frequenza;

Ferite: 

le fusa potrebbero aiutare anche i tessuti molli a rigenerarsi in caso di ferite e traumi;

Infezioni: 

il “ron-ron” del gatto sarebbe addirittura in grado di agire sulle infezioni, con due meccanismi paralleli. Da un lato, aiuterebbe a riparare i tessuti danneggiati, dall’altro neutralizzerebbe l’attacco da parte di alcuni batteri;

Stress, ansia e depressione: 

ascoltando un gatto mentre fa le fusa, potremmo stimolare le frequenze cerebrali tipiche del riposo, sentendoci immediatamente più sereni e rilassati.