STORIA DEL DEVON REX

Il Devon Rex è una razza molto giovane.

Le origini del Devon Rex sono recenti e la sua storia è alquanto singolare:

nel 1960, grazie all’unione di una gatta domestica, di proprietà della signora Beryl Cox, e di un gatto di strada nacque un micino nero molto particolare, simile a un folletto, che aveva il pelo arricciato e grandi orecchie.

La signora Cox, nonostante le strane sembianze del gattino, lo tenne con sé e lo chiamò Kirlee. Dopo aver appreso, da un articolo di giornale, che un allevatore di nome Brian StirlingWebb si stava interessando a un nuovo tipo di gatto dal mantello ondulato e cortissimo, chiamato Cornish Rex, la signora Cox propose Kirlee per il programma d’allevamento:

fu fatto accoppiare con nove gatte, che partorirono in totale ventinove cuccioli.

Il risultato fu molto deludente perché i nuovi nati avevano il pelo normale, ma proprio grazie a questo si scoprì che Kirlee e le gatte avevano geni differenti; fu, quindi, scoperta l’esistenza di un secondo gene: il Devon Rex. Gli esperimenti proseguirono seguendo due programmi differenti.

Attraverso molteplici incroci, condotti in modo distinto, il Devon e il Cornish precisarono ciascuno le proprie caratteristiche. Inizialmente il CFA accettò e considerò la razza Rex senza distinguere fra Devon e Cornish; nel 1979 diede loro una registrazione separata.

In Europa, il primo esemplare di Devon Rex comparve nel 1979 per merito di Jerry Weaver.